Vacanze romane al di sopra di ogni aspettativa

Io e mio marito siamo sposati da poco e viviamo all’estero, ma da tempo avevamo il desiderio di tornare a Roma (che abbiamo visitato la prima volta diversi anni fa) per trascorrere una settimana di vacanza e non, una volta tanto, per impegni di lavoro. Roma, con il suo fascino eterno e le sue contraddizioni, ci ha sempre ammaliati, ed abbiamo voluto di nuovo farci avvolgere dalla sua atmosfera.

Per prima cosa abbiamo cercato un alloggio che rispondesse a due requisiti fondamentali: la buona posizione in città (che non ci costringesse, perciò, a spostarci con molti mezzi ma che ci invogliasse a girare il centro a piedi, nei limiti del possibile) e la pulizia e l’accoglienza della struttura, unita alla libertà di azione senza i vincoli del classico hotel. Dopo diverse ricerche ci siamo orientati su una guest house in Via Crescenzio, praticamente a pochi passi da Castel Sant’Angelo e dai Musei Vaticani che tanto desideravamo visitare. In particolare, visto che eravamo in due, abbiamo scelto di soggiornare nella Romantic Suite, appartamento che ospita fino a tre persone (per più persone dispongono di appartamenti più grandi, ma non era il nostro caso).

Già da subito, fin da quando siamo arrivati dall’aeroporto, molto stanchi, siamo rimasti piacevolmente colpiti dall’ospitalità del personale e dall’architettura dell’edificio, elegante e risalente ai primi anni del Novecento. Alle suites si accede da una hall in comune dove abbiamo trovato tutte le informazioni che ci sarebbero servite per le escursioni della città che avevamo intenzione di portare a termine (oltre, ovviamente, a consigli su dove mangiare e divertirsi). Una volta saliti in appartamento ci siamo sentiti come a casa, perché ci siamo trovati di fronte ad un piccolo ingresso che dà su una camera da pranzo arredata con tavolo, quattro sedie ed un divano molto ampio. A lato, un cucinino attrezzatissimo dotato di frigorifero presenta tutto l’occorrente per cucinare, microonde e tostapane inclusi! La camera da letto ed il bagno, poi, sono state davvero una fantastica sorpresa: spaziosa ed accogliente la prima, con un letto matrimoniale molto grande ed una cabina armadio dove riporre all’interno moltissimi abiti; pulitissimo e ricco di comfort il secondo, con cabina doccia a vista, asciugamani, asciugacapelli, sapone, specchio e riscaldamento. Il tutto arredato in maniera moderna e ricercata, con colori rilassanti e una strizzata d’occhio al design romantico e vintage (soprattutto nei complementi d’arredo e nei quadri alle pareti pensati ad arte).

Dopo esserci rilassati con una doccia calda ed aver cercato in internet quello che ci interessava (grazie al wi-fi veloce e gratuito disponibile in tutti gli appartamenti di Atmosfere guest house a Roma) ci siamo fermati nella hall dove ci hanno dato tutte le informazioni possibili su luoghi vicini in cui cenare e posti da vedere e devo dire che siamo rimasti davvero soddisfatti. In realtà la strada del nostro appartamento è piena di localini, bar, ristoranti (c’è solo l’imbarazzo della scelta), ma anche chi ha voglia di shopping si troverà a proprio agio, dal momento che è a pochi minuti di distanza a piedi da Via Cola di Rienzo ed a soli 15 minuti da Via del Corso, Piazza di Spagna e Piazza Navona. Insomma, una settimana non è bastata, ovviamente, per visitare tutto, ed è terminata troppo in fretta. Ma, che dire: ci siamo trovati talmente bene che torneremo sicuramente!

Condividi su